Trasferimento della servitù in luogo diverso e necessità di eseguire le opere necessarie al mutamento sul fondo servente

L'art. 1068, comma 2, c.c. autorizza il mutamento del luogo della servitù, a richiesta di chi ne è gravato, ma esige che le opere necessarie a tale mutamento siano eseguite nell'esclusivo ambito del fondo servente, dovendosi ritenere abusive quelle che dovessero insistere nel fondo dominante poiché le opere siffatte verrebbero a ledere la sfera dominicale altrui. (massima ufficiale).

Fonte : www.ilcaso.it del 15.11.18