Sussiste la concorrenza sleale in caso di rapporto concorrenziale e prodotti affini non sostituibili

Tribunale Milano, 21 Maggio 2018. Est. Alima Zana.

 

Ai fini dell’applicazione dell’art. 2598 c.c., sussiste rapporto di concorrenzialità, non solo potenziale, tra i due operatori in conflitto, qualora si tratti di due società, operanti nel medesimo particolare settore di mercato (nella specie, quello dentale) ancorché i rispettivi prodotti – impianti ed apparecchiature odontoiatriche e protesiche - offerti sul mercato non siano direttamente sostituibili tra loro.
Tale valutazione va effettuata invero tenendo conto dei parametri che in sede comunitaria e nazionale si sono ormai consolidati ed in particolare alla luce:
- della “natura dei prodotti, la loro destinazione, il loro impiego nonché la loro interscambiabilità e la loro complementarietà”;
- della “origine dei prodotti e la loro rete di distribuzione” (cfr. Trib. CE 11 luglio 2007 T-443/05, così come, da ultimo, la giurisprudenza nazionale di legittimità la quale ribadisce l'orientamento secondo il quale si intendono affini i prodotti che per loro natura, destinazione alla medesima clientela o soddisfazione del medesimo bisogno, risultano fungibili, cfr. Cass. 4.5.2009 n. 10218).

 

Fonte : www.ilcaso.it dell'8.6.2018